La Comunicazione Non Violenta


Sono passati molti, molti anni, ma il mio primo giorno di scuola lo ricordo ancora.


Il mio grembiulino nero, troppo grande (doveva durare cinque anni) per il mio corpo minuto,

il colletto bianco dal quale emergeva il mio esile collo, il grande fiocco bianco che mia madre mi sistemava con mani amorevoli.


La cartella non la ricordo, forse era di cartone. Ricordo invece i grandi banchi di legno sui

quali erano tracciati dei profondi segni simili a solchi di aratro e, incisi sopra e di lato, alcuni

nomi di bambini che prima di me si erano seduti su quel banco.


Ricordo una vecchietta, Milietta, una vicina di casa, mai andata a scuola, senza aver mai

preso n quaderno o una penna in mano ma, dall’alto del suo sapere, pontificava, terrorizzando noi bambini con frasi tipo: “Mò, mò, mò (adesso) vedi, mò che vai a scuola, la maestra ti mena (picchia) tutti i giorni!”


Ricordo le mie paure, paura della “scuola”, paura della maestra, per non parlare poi del

maestro che l’ha sostituita dopo alcuni giorni, paura di tutti quei bambini che non conoscevo.


La timidezza mi impediva di avvicinarmi a chiunque, perfino alle altre bambine, figuriamoci

ai maschietti!


Alcune di loro suscitavano la mia ammirazione, spigliate e sicure parlavano fra di loro. Io

avrei voluto avvicinarmi, giocare, parlare con loro.


Parlare? Si, parlare. Ma in che modo, in quale lingua?


Io non sapevo come comunicare con le mie parole, con il mio corpo, non sapevo esprimere il mio sentire, le mie emozioni, i miei bisogni, anzi non sapevo neanche quali erano i miei

bisogni.


Sicuramente, nel mio non comunicare, comunicavo insicurezza, timidezza, una sorta

di inferiorità.


Oggi ne sono più che certa visto che per comprender alcune semplici principi di comunicazione ho fatto un lungo percorso.


Un vecchio adagio orientale, recita: “Se non sei stato nutrito, diventa nutrimento!”


Se hai voglia di conoscere un fantastico metodo e anche uno stile di vita che ti mette

veramente in connessione con te stesso e con gli altri vieni, ti presento la Comunicazione non Violenta di Marshall Rosenberg.


Un grande dono per me e per tutti quelli che l’hanno

incontrata!


Maria Teresa Di Francesco

13 visualizzazioni

SOCIAL

CONTATTI

Liberi di Essere

Scuola di formazione in

Costellazioni Familiari e Sistemiche  


Via De Albentiis 12 B– 41100 TERAMO

eMail: mt.difrancesco@gmail.com 


Tel.: 3891560954