Famiglia e successo nel lavoro

Gli eventi della storia familiare possono influire sulla nostra vita affettiva e professionale?

Siamo tutti artefici del nostro successo?

Vivere in Occidente, dove la libertà individuale è al centro del pensiero contemporaneo, dove non ci sono prescrizioni dittatoriali che si impongono sul nostro stile di vita, ci fa pensare di essere liberi di scegliere.

In effetti, in questa nostra civiltà siamo indotti a pensare che gli eventi siano prodotti meccanicistici di causa ed effetto e che noi si abbia il controllo su di essi, tanto da poterli cambiare. Appare così naturale affermare che noi possiamo certamente pianificare il nostro successo. E, in effetti, è vero. 

Ma, per farlo, quindi per esserne gli artefici, dobbiamo essere liberi di scegliere.

Sei davvero sicuro di poter scegliere?

Se sei convinto di avere il potere di cambiare la tua realtà, questa convinzione sarà un grande stimolo per attivare tutte le tue capacità e le tue risorse per raggiungere la felicità e il successo.

Tuttavia, questa idea ha il suo lato oscuro. Se parti dal convincimento che è possibile avere il controllo su tutti gli eventi e poi non riesci o ottenere questo controllo, la conclusione alla quale arriverai è che in te c'è qualcosa che non va! Quanto più ti sforzerai di smettere di realizzare quel determinato risultato negativo, quanto più rischierai di deprimerti.

 

Sarà facile, allora, che arriverai a chiederti: «Possibile che a me non ne vada mai bene una?». E molto probabilmente la risposta alla quale giungerai sarà: «C’è sicuramente qualcosa in me che non funziona!»

Ma è veramente così? Sei davvero sicuro di poter scegliere? Sei certo che sei tu ad avere il controllo sugli eventi? Questa idea di raggiungere, attraverso il tuo agire, la tua mente, il tuo io, il tuo calcolo, tutto quello che vuoi e di poter influire sugli eventi è un’interpretazione semplicistica. 

La realtà è molto più complessa e articolata. E ha a che fare con la famiglia.

Chi si concentra sul successo professionale esclude solitamente la tematica della famiglia di origine.

La famiglia sembra essere estranea al contesto professionale, perché considerata una questione troppo personale e privata. In realtà, la famiglia ha ripercussioni notevoli sul settore lavorativo.

In definitiva, il successo professionale arriva solo se lo vuoi, però per volerlo devi essere libero di sceglierlo e per essere libero di sceglierlo è fondamentale il rapporto con la tua famiglia.

Ecco spiegato perché non tutti lo raggiungono!

L’influenza della famiglia nel lavoro

Se stai pensando che la correlazione tra la famiglia e il lavoro sia un po’ forzata, casuale, o anche priva di basi concrete, lascia che dirima i tuoi dubbi.

Come prima cosa, vorrei però porre dei limiti ben chiari: non tutti quelli che hanno difficoltà nel lavoro o falliscono nei loro intenti sono vittime degli influssi familiari.

Non si tratta nemmeno di trovare delle giustificazioni ai propri fallimenti respingendone la responsabilità e facendola ricadere sul passato e sulla famiglia di origine o addirittura sulla famiglia attuale.

Tuttavia, a volte, l’insuccesso professionale si ripete.

E, anche se ci sono tutte le premesse, come per esempio il talento, la motivazione, la situazione favorevole, per una buona riuscita, incomprensibilmente, il successo non arriva. 

In questi casi diventa chiarificatore spostare lo sguardo nell’ambito familiare.

Comprendere il potere dei legami interni alla famiglia, il più delle volte apre a nuove prospettive.

Alcuni eventi della storia familiare che si rivelano significativi in ambito professionale:

  • Quali professioni sono state scelte nelle generazioni precedenti? La scelta è stata spontanea e voluta, o imposta dalle circostanze?

  • C’è qualcuno che ha svolto la tua stessa professione o qualcosa di simile?

  • Quali sono stati i successi e quali i fallimenti professionali? 

  • Si è mai arrivati a fallimenti con relative perdite di beni?

  • Qualcuno è mai stato ingannato?

  • Qualcuno ha subito dei torti relativi a eredità?

Destini particolari all’interno della famiglia nel corso delle ultime generazioni:

  • Qualcuno è stato escluso o dimenticato (disabilità, detenzione in carcere, ricoveri in cliniche psichiatriche, omosessualità, suicidi, nascite illegittime)?

  • Ci sono state adozioni?

  • Qualcuno è andato a combattere una guerra o è stato tenuto prigioniero?

  • Qualcuno è fuggito, oppure è stato allontanato dalla famiglia?

  • Qualcuno si è reso colpevole di una grave colpa, delitti o fallimenti di altre persone o aziende?

  • Qualcuno è stato vittima di un reato?

  • Qualcuno è immigrato o emigrato?

  • Ci sono genitori appartenenti a nazionalità diverse?

Se ti stai chiedendo come questi eventi possano influenzare la tua vita professionale, non hai che da continuare a leggere.

La risposta ti sorprenderà e ti consentirà di affrontare al meglio il tuo lavoro.

Hai mai sentito parlare delle Costellazioni Familiari?

Il presupposto delle Costellazioni Familiari ideate da Bert Hellinger è che ognuno di noi è legato al destino della sua famiglia:

«Il sistema familiare nel quale si nasce e si vive, sotto tutti i suoi aspetti, sociale e culturale, ci condiziona, e su questo acquisiamo ed elaboriamo i codici comportamentali sui quali si basa e si baserà la nostra vita, nel bene e nel male».

L’obiettivo del metodo è quello di far emergere le dinamiche nascoste all’interno di una famiglia onde prenderne coscienza e scioglierle. 

La rappresentazione delle Costellazioni è un metodo molto efficace per conoscere qualcosa di più di se stessi, delle proprie origini, delle proprie relazioni.

Questo dà la possibilità di conoscere ciò che è vero, dà la possibilità di accogliere ciò che c’è e intraprendere i necessari cambiamenti.

Fonte: Le leggi del successo nel lavoro

Come gli eventi familiari

influenzano il lavoro

di MARIA TERESA DI FRANCESCO

Artemia Nova Editrice

MODULO RICHIESTA INFO

Prenotazione Colloqui di Presentazione

SOCIAL

CONTATTI

Liberi di Essere

Scuola di formazione in

Costellazioni Familiari e Sistemiche  


Via Carducci, 46 – 41100 TERAMO

eMail: mt.difrancesco@gmail.com 


Tel.: 3891560954  -  0861243802