Due cose i figli dovrebbero ricevere dai propri genitori: radici ed ali.


Le Costellazioni familiari hanno il pregio di permettere la rappresentazione scenica delle

relazioni fra i membri della famiglia, rendendo così visibile il sistema familiare nel suo

complesso.


Vengono così portate alla luce le dinamiche relazionali o i conflitti, di cui il cliente non si era

ancora reso conto.


La nostra vita è fortemente influenzata dagli obblighi (fedeltà, appartenenza) o sensi di colpa

verso altri membri della famiglia, il più delle volte assunti inconsapevolmente da altri

familiari anche se in parte già morti.


Cosa ereditiamo inconsapevolmente?


Colpe, segreti di famiglia, malattie e destini che si ripetono, conseguenze di omicidi, guerre,

morte, blocchi interiori che si presentano sotto forma di malattie, modelli di vita paralizzanti

o abissi dell’anima, come ad esempio depressioni, desiderio di morire e molto altro ancora.


Ripetere gli stessi fatti, le stesse date o le stesse età che hanno costituito il romanzo familiare

è un modo per noi di essere fedeli ai nostri antenati, una maniera di continuare la tradizione

familiare e di vivere in conformità ad essa.


Spesso si può vedere che l’anima del bambino che percepisce i genitori in difficoltà, sceglie se ritirarsi e quindi chiudersi in se stesso per non appesantire ulteriormente la situazione, fino nei casi estremi, a diventare un bambino autistico, oppure sceglie di farsi carico del destino di uno dei due o di tutti e due.


Questo riguarda il bisogno di tenere unita la famiglia per non perdere il diritto di

appartenenza, una delle spinte più grandi che sente l’essere umano.


Per non perdere il diritto di appartenenza alla famiglia, il bambino, in modo assolutamente

inconsapevole, rischia di ammalarsi al posto del genitore ed anche a morire al suo posto.


Le costellazioni familiari ci mostrano come ognuno di noi fa parte di un sistema a cui noi tutti

siamo indissolubilmente legati.


Questo “Sistema” ha il compito di pareggiare i conti, riportare ordine dove c’è stato

disordine, armonia dove c’è stato conflitto, giustizia dove c’è stata ingiustizia e far rifluire

l’amore dove si era bloccato.


E lo fa servendosi delle nostre vite e dei nostri destini. È come un compito che ognuno di noi ha quando viene al mondo, cioè quello di essere al servizio della “Vita” aiutando il “Sistema” a compensare ciò che è rimasto sospeso.


Le Costellazioni mostrano tutto questo e, poiché è al servizio della vita, riporta equilibrio nel

sistema.


Maria Teresa Di Francesco

29 visualizzazioni

SOCIAL

CONTATTI

Liberi di Essere

Scuola di formazione in

Costellazioni Familiari e Sistemiche  


Via De Albentiis 12 B– 41100 TERAMO

eMail: mt.difrancesco@gmail.com 


Tel.: 3891560954